IGIENE, PREVENZIONE E SBIANCAMENTO

Romano Medica Dental

Igiene orale professionale, prevenzione e sbiancamento

L’igiene orale professionale al Romano Medica Dental è una pratica di prevenzione fondamentale per la salute del cavo orale. La procedura viene eseguita dai nostri igienisti dentali per rimuovere il tartaro e la placca batterica.

Le sedute di igiene orale vengono consigliate con cadenze periodiche per mantenere i denti puliti e prevenire problemi come la sensibilità, l’alito cattivo, lo sviluppo di carie, l’infiammazione, il sanguinamento delle gengive, la malattia parodontale cronica.

Ricordiamo che una delle cause dello sviluppo di carie, gengivite e parodontite è proprio la placca dentale e i microrganismi in essa presenti.

Se il tartaro non viene rimosso, si mineralizza formando la placca dentale che causa la proliferazione dei batteri. Questa condizione innesca il processo infiammatorio a carico delle gengive, i problemi parodontali, la demineralizzazione dello smalto, l’alito cattivo.

Attraverso l’igiene orale professionale, quindi, possiamo proteggere i denti da tutto ciò che può provocare loro danni più o meno gravi.

Sbiancamento denti

Oltre all’igiene orale professionale, al Romano Medica Dental eseguiamo trattamenti di sbiancamento dentale.

Per riportare i denti al loro colore originario, o per modificarne il colore, ci si avvale della tecnica dello sbiancamento dentale attraverso prodotti odontoiatrici certificati e testati. I principi attivi come il perossido di idrogeno o il perossido di carbammide agiscono sulle molecole che causano la discromia.

Lo sbiancamento non altera le corone protesiche, le otturazioni o altri materiali da restauro. Dopo il trattamento sbiancante, eventuali otturazioni o corone protesiche diventano più visibili in contrasto con il colore raggiunto dai denti naturali. Se questo accade e si vuole rimediare, possiamo sostituirle con altre dello stesso colore dei denti sbiancati.

Per documentare il cambiamento tra prima e dopo il trattamento sbiancante, facciamo delle fotografie delle arcate dentarie di cui il paziente può richiederci una copia.

Nella maggior parte dei casi gli agenti sbiancanti agiscono dando buoni risultati estetici, tuttavia in altri il risultato non soddisfa le aspettative.

 

Istruzioni post-sbiancamento, cosa mangiare

Durante i giorni dello sbiancamento e durante le 2 settimane successive è importante evitare alcuni cibi colorati che possono inficiare i risultati dello sbiancamento, come per esempio:

  • tè e caffè, altre bevande e bibite colorate come coca-cola, vino, cocktail, ecc.
  • fumo di sigaretta, tabacco da masticare
  • salse e sughi
  • verdure come carciofi, carote, pomodori, ecc.
  • frutta e marmellate come fragole, frutti di bosco, ecc.
  • caramelle colorate, liquirizia, ecc.
  • collutori.

 

Possibili effetti collaterali dello sbiancamento

Alcuni pazienti, durante o poco dopo il trattamento, possono sperimentare una sensibilità ai denti più o meno lieve, che svanisce nel giro di poche ore o, al massimo, nel giro di qualche giorno.

Se la sensibilità si dovesse manifestare durante il trattamento domiciliare, consigliamo di interromperlo per un paio di giorni, e di contattarci.

La sensibilità legata allo sbiancamento dentale può essere alleviata attraverso alcune accortezze: l’applicazione topica di fluoro o di nitrato di potassio (che forniamo in caso di bisogno), dentifrici desensibilizzanti, evitando di assumere:

  • cibi troppo caldi o troppo freddi
  • cibi o bevande ipertoniche (per esempio bibite troppo zuccherate)
  • cibi o bevande eccessivamente acidi (bibite gassate, succhi di frutta, yogurt, ecc.).

Oltre alla sensibilità, l’agente sbiancante può causare anche una passeggera infiammazione delle gengive con la sensazione di bruciore. Anche in questo caso, questa condizione si risolve da sé nel giro di qualche ora.

Un fenomeno molto raro, ma che può capitare, è il riassorbimento radicolare, ovvero un progressivo riassorbimento della radice del dente sbiancato. Un evento del genere capita perlopiù nei denti che hanno subito una terapia endodontica, ma la comunità scientifica internazionale non riesce ancora a darne una spiegazione unanime rispetto ai meccanismi e alle cause.

 

Durata del risultato dello sbiancamento

Lo sbiancamento dura più o meni 2 anni. Ma la durata risente delle abitudini alimentari, dell’igiene orale e delle accortezze descritte sopra, che possiamo mettere in atto.

→ Prenota la prima visita di controllo per la seduta di igiene orale professionale e/o per lo sbiancamento dentale.

CONTATTI

Vuoi saperne di più?

Per altre info compila il Form, ti risponderemo a  breve

modulo contatti

"*" indica i campi obbligatori

Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

DAL 1981 CI PRENDIAMO CURA DEL TUO SORRISO